domenica 17 settembre 2017

La "guerretta" del Vietnam

Dice: «È che stanno n po' a sgravà sti coreani»
Dico: «Tipo?»
Dice: «È che stanno a fa sti test nucleari, sti missili»
Dico: «Eh ma l'hanno fatti pure i francesi, pe' na vita, i test nucleari sull'atolli della Polinesia, pe' nun parlà dell'americani che buttano bombe in ogni dove»
Dice: «Eh ma questo è no stato piccolo, so du persone, se po' sempre annà là e spianalli» (concetto già espresso qui)
Dico: «Sì e chi ce vanno l'americani?»
Dice: «Eh, proprio loro, ce metterebbero du minuti: so quattro gatti, i coreani»
Dico: «Peccato che l'americani hanno già perso na guerra contro i coreani del nord. Così, tanto pe' dì»
Dice: «Ma che stai a dì?!»
Dico: «Ao, la guerra de Corea»
Dice: «Ma quando c'è stata?»
Dico: «1950-53, ao, daje, l'hai studiata storia»
Dice: «Non me ricordo assolutamente de sta guerra, ma sei sicuro?»
Dico: «Caspita, ma che scherzi? Le due Coree so divise al 53esimo parallelo da quando se so pijati a schioppettate, tutt'ora ce stanno basi americane. 'A Nord Corea è, e questo n'è che poi dì de no, n paese completamente accerchiato»
Dice: «Ma ce sarà pure stata sta guera, ma sarà stata na guerretta, una che l'americani hanno voluto perde»
Dico: «Na guerretta? Ma che stai fori?»
Dice: «Ao si l'americani nu l'hanno voluta vince, è na guerretta. È così»
Dico: «E quindi pure r Vietnam, pe' forza de cose...»
Dice: «...Na guerretta»
Dico: «Ma sei serio o me stai a cojonà?»
Dice: «Ao ma ragiona, cazzo: immagina che io so l'America, te nvado a te che sei no sputo de stato, quanto me ce vole a ammazzatte?»
Dico: «Ma proprio perché te sei l'America e io no sputo de stato e t'ho pure cacciato a caRci n bocca è na cosa stratosferica, non po' esse na guerretta»
Dice: «Sentime n'attimo: l'americani ce l'hanno l'atomica? Sì. Se non l'hanno usata n Vietnam o n Corea, come dici che ce sia stata na guera, allora significa che l'hanno voluta perde»
Dico: «Ma che c-a-z-z-o dici?! Quindi dopo che hanno perso mijardi de persone, l'americani, se ne so andati così, pe' sport?!»
Dice: «Ma avranno detto vabbè, ma che ce frega, tornamo ndietro»
Dico: «Te giuro me stai a lascià senza parole»
Saigon - Gli americani scappano dalla 'guerretta' del Vietnam

mercoledì 6 settembre 2017

Tanto so negri

Dice: «Ma co sto manifesto che pensate de fa? Che pensate da dì?»
Dico: «Quello che dimo»
Dice: «Nun volete pijà manco n voto eh? Tanto guarda che io fino a mo v'ho votato pe' pietà, perché sei te. Mo manco quello ve do»
Dico: «Ma c'è qualcosa che non te va su quel manifesto? Famme capì»
Dice: «È sbajato l'oggetto»
Dico: «Non te seguo»
Dice: «È sbajato che c'avete messo quello là»
Dico: «Ma perché è de colore?»
Dice: «No, è negro»
Dico: «Vabbè, annamo bene.. Avevo detto na cosa semplice, semplice, niente de troppo incomprensibile comunque»
Dice: «Er 90% daa gente non la pensa come te e come voi quattro»
Dico: «Ma il nostro ruolo è fa capì ar 90% che po' esiste pure gente che la pensa diversamente, cioè de fa capì - sì, de fattelo capì pure a te - che sulla pelle il sudore ha lo stesso colore. Mo too fatta altisonante però quello è r senso. Sei sfruttato te, è sfruttato lui. N'è che se deve fa la gara a chi ce la più moscio, eh. Perché questa è aa situazione, come i fasci che dicono pensione, lavoro: non ce l'abbiamo noi non ce l'avranno loro»
Dice: «A me me sembra giusto. E comunque voi me fate ride, ve chiamate PARTITO però non volete arivà a pijà più gente possibile e arivà, che ne so, ar Parlamento, tiè»
Dico: «Chi l'ha detto che non volevo arivà a più gente possibile?»
Dice: «Si fate sti manifesti, volete pijà o 0,1%, altro che 4%»
Dico: «Quindi io pe' arriva ar 4% che dovrei dì?»
Dice: «E che moo chiedi a me?!»
Dico: «Vabbè, too sto a chiede, dimme che dovremmo fa»
Dice: «Innanzitutto esse più morbidi. Cioè, che vordì mette n negro sur manifesto»
Dico: «È na persona»
Dice: «No, è diverso»
Dico: «È na persona co n colore diverso, abbi pietà, è n'essere umano quanto te»
Dice: «Questo o dici te, a me me sembra che ce stanno a invade»
Dico: «Vabbè, guarda, non ce vojo perde manco tempo co te. Te dico solo che - in ogni caso - er numero de pischelli italiani che va n'Inghilterra, Svezia, Germania, è estremamente più alto de quelli che vengono. Riflettice, se je la fai»

domenica 27 agosto 2017

«È inutile iniziare». Di Atac e Referendum, di propaganda e voti referendari

Dice: «Ah ma quindi mo ce sta pure er referendum pe privatizzà l'Atac?»
Dico: «Eh, sì, i Radicali e 'r PD hanno raccolto le firme e mo se va a referendum. Prossimo anno, credo»
Dice: «E poi si privatizzano che succede?»
Dico: «N gran casino: già TPL, l'auti che stanno fra Torre Angela e Tor Bella pe' capisse, so già privati e non è che siano sto granché. Dovremmo votà no»
Dice: «E chi 'o sa che devono votà come dici te?»
Dico: «No, al momento nu lo sa nessuno, je lo dovremo dì noi quando ce sarà l'annuncio de sto referendum»
Dice: «E pensi che la gente ti stanno a sentire
Dico: «Vabbè uno ce prova, je se dice: Ao, guarda che si te privatizzano pure li mezzi c'hai meno corse n periferia, meno assicurazione che passano l'auti (perché er privato pensa ai soldi e no a fatteli passà), cose così»
Dice: «E pensi che co sto metodo vinci er referendum?»
Dico: «Ma quale metodo? Io te sto a dì che dovemo andà ar mercato, alle scole, a n sacco de posti pe' fa capì alla gente che è sbajato votà a favore de sta roba, tutto qua»
Dice: «Eh, ma pe' fa quello che dici te ce vonno: televisioni a favore tuo, giornali a favore tuo, grandi gruppi industriali che dicono che c'hai ragione. Se te e l'altri amici tua volete dì alla ggggente de votà come dite voi ve servono ste basi, si nun ce l'avete, è inutile che iniziate»



mercoledì 9 agosto 2017

Ma toccherà a me, no?

Dice: «Eh, c'era er 35, io c'ho er 36, mo che er 35 se n'è annato, tocca a me»
Dico: «No guardi, il display sopra lo sportello indica un numero (19) di un altro servizio»
Dice: «Che è r display»
Dico: «O schermo. Ce sta no schermo sopra la testa sua che indica, tipo quanno vai a pijà r pane, er turno tuo: mo ce sta n'altro numero»
Dice: «No, guarda, n se semo capiti: io c'ho er 36, t-r-e-n-t-a-s-e-i, prima c'era er 35, mo dovrà toccà a me, se chiama matematica»
Dico: «Te sto a dì che er tabellone luminoso che sta sopra la capoccia tua indica il servizio e il numero che r dipendente dietro er vetro deve servì. Hai capito mo? Po' esse che te chiamano pure allo sportello 2, magari non è questo, capito?»
Dice: «Vabbè allora c'hai ragione te»
Dico: «Ma sei serio? Te sto a dì che non è la tizia delle poste che decide ma er computer che smista i numeri dei servizi delle persone e entreno e cliccheno per fa uscì er bijettino che pure te c'hai in mano, stai a capì?»
Dice: «Eh, sì sì, me volete fregà, ho capito. Bravi, bravi»
Dico: «Ma chi te vo fregà! Te sto a cercà de spiegà na cosa ma stai a chiude le orecchie»
Dice: «Ma er problema non è che so io che sto a chiude le orecchie è che c'era er 35, io c'ho er 36, doveva toccà a me no ar 19»
Dico: «Vabbè, ce rinuncio, guarda»

mercoledì 2 agosto 2017

Francia morde Italia

Dice: «Ma io dico, l'Italia, 'o Stato Italiano, ma che problemi c'ha? Ma perché se sta a piegà pe sta questione de Fincantieri? Deve difende l'industria nazionale!11!!1!»
Dico: «A situazione è n po' diversa, eh, non è su Italia contro Francia o cose de sto tipo. Non stamo all'europei e al golden gol de Trezeguet'»
Dice: «Ah no?! E che è, spiegame te tanto pe te è sempre n po' diversa  a situazione. Qua a me me pare tanto chiara: l'italiani volevano entrare n'azienda francese, i francesi rosicano e se la so tenuta perché je stamo sulle palle. Questo è»
Dico: «Guarda, non è che c'è Italia contro Francia te lo sto a dì, è n'altra cosa: è piuttosto er capitalismo francese e una parte del capitalismo italiano che cozzano l'un l'altro, ma qua c'entra poco l'interesse nazionale, anzi, è popo no scalpo da agità pe' venti secondi ar tg2, preferibilmente alle 8 de sera così qualcuno se lo guarda»
Dice: «A me me sembra che te stai a intortare pure questa che è chiarissima. E poi, dopo avè sistemato a questione rimpatriamo questi che arivano co l'aerei»
Dico: «De Stato immagino, vè?»
Dice: «Eh, così je trovamo n'utilità»

martedì 18 luglio 2017

L'amici tua, in Venezuela, so criminali

Dice: «Ma comunque n Venezuela me pare de capì che l'amici tua so dei criminali»
Dico: «Apri bocca e je dai fiato, eh?»
Dice: «No, no, leggi qua: morti ammazzati ai seggi pe' l'elezioni, violenze de ogni tipo, te difendi ste merde»
Dico: «Guarda, innanzitutto non erano elezioni. Erano consultazioni simboliche convocate dall'opposizione (coalizzata nella MUD, tipo er centrodestra nostro) pe' dì che non je stava bene la proposta del Presidente che ha convocato un referendum il 30 luglio sul cambio d'a Costituzione»
Dice: «Ah pure lui vo' cambià 'a Costituzione, come Renzi? Cioè quanno lo fanno l'altri sì, co Renzi no?»
Dico: «Beh, so oggettivamente du situazioni diverse: Renzi voleva fa n macello, Maduro sta a chiede l'appoggio popolare per convocare, ma dopo er referendum, l'elezioni pe' n'assemblea costituente, a grandi linee»
Dice: «E che cambia? Comunque hanno ammazzato quelli ai seggi»
Dico: «Eh ma te sto a spiegà che erano dei banchetti pe' strada, gazebo, mica seggi elettorali»
Dice: «Vabbè, intanto hanno votato tutti contro i tua, come la mettemo?»
Dico: «Ma graziarcazzo, scusa, eh, ragiona n'attimo: Salvini fa i banchetti - perché l'ha fatti in più de n'occasione - pe' decide 'a leadership der centrodestra, mette lui come candidato e tre figurine come controparte e poi dice PLEBISCITO PER MATTEOSALVINI!!111!!! Graziarcazzo che vince lui»
Dice: «Se vabbè, ntanto hanno votato n 6 mijoni»
Dico: «Guarda, n giornale venezuelano ha pure detto che na percentuale così se ottiene, n Venezuela, se ce sta un voto al minuto per 9 ore de seguito. Praticamente hanno fatto a cazzotti pe' votà, perché j'annava. Ma ce credi?»
Dice: «Eh ma n ce sta manco er pane n Venezuela»
Dico: «Come no: praticamente er commercio della grande distribuzione, dato che non è n mano statale, viene fermato nei depositi pe' fa scadé a roba e non consegnalla ai negozi, solo che se vai nei quartieri tipo i Parioli, la roba ce sta, se vai a Tor bella, pe' dì, non ce trovi gnente. Er Cile n t'ha nsegnato n cazzo, vedo»
Dice: «Vabbè, quindi l'hanno perse l'elezioni l'amici tua?»
Dico: «Non erano elezioni, e tre»
Dice: «E allora che erano?»

domenica 16 luglio 2017

Tanto la gente nun ve segue

Dice: «O sai che c'è? È che ormai pure si ve fate vedè come vicini ar popolo, co e feste popolari, ste cose qua, n'è che ce state»
Dico: «Aspe, non te seguo»
Dice: «No, te sto a dì, pure si te fai vedè, fai a festa, quello che è, n'è che te posso dà retta»
Dico: «Continuo a non seguitte»
Dice: «O sai che c'è? Io so pure passato alla festa, ma n dibattito su e bollette der gas l'avete fatto?  Che posizione c'avete sur biotrivagliamento de Collina della Macchia dello Sprofondo? Condividete 'a posizione del comitato de scittadini de Rocca Cantelma? Queste so 'e posizioni da pijà. No che fate i cosi, parlate de Roma, dei problemi de Roma, Roma c'ha ducento città che so i quartieri»
Dico: «Ma se vieni alla festa de n'organizzazione, vojo dì, è normale che se parli de tematiche generali e de problematiche da analizzà e - magari - da risolve. In quelle ce stanno pure le rivendicazioni de qua roba che dici te»
Dice: «Sì ma io nun ho sentito na proposta sur caro bollette»
Dico: «Ma si te dico che er mercato libero nell'energia elettrica è na fregnaccia te lo sto a dì, ne stamo a parlà»
Dice: «Eh ma a Rocca Cantelma stanno na merda e te li schifi così»